domenica 8 gennaio 2012

DECLUTTERIAMO, MA CON CHARME

 Natale è ormai alle spalle con tutte le sue feste annesse e connesse. L'Epifania è anch'essa passata e le decorazioni natalizie ormai imballate per il prossimo anno
 Anche la ghirlanda natalizia fuori porta è andata il letargo in garage e quella autunnale è decisamente fuori luogo con le sue zucchette... E io ho sempre una ghirlanda fuori della mia porta.
 Ogni volta che  entro nella mio pensatoio giuro a me stessa che devo metterlo a posto, tante sono i materiali accatastati l'uno sull'altro.
 Le lunghe vacanze natalizie non sono bastate, ma ho ad ogni modo eliminato lo 0,00001% del blob informe.
 Ovvero: quintalate di colla a caldo, ghirlanda in polistirolo e tante, ma tante, tante striscioline di stoffa, possibilmente lycra o maglina, ma anche fette di calzini, pezzi di nastrini, organza impalpabile.
La bellezza di questa ghirlanda è soprattutto tattile. Sapeste che goduria passarci sopra le mani. E' lo stesso effetto che provo quando passo le mani tra i capelli appena tagliati di 2/3, che hanno una consistenza setosa e sono folti folti. Mi dà un effetto antistress. La ghirlanda è ora appesa fuori alla porta. Ma posso sempre andare nel corridoio a darle una strusciatina tante volte mi sentissi un pò nervosa...

15 commenti:

  1. che bella!!!!!
    ma penso anche a quanto lavoro per realizzarla!!!!
    complimenti
    ciao
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Che bella ghirlanda, decorativa e riciclosa e pure anti-stress..cosa le si può chiedere di più?! Mi piace proprio, complimenti!!
    Carmen

    RispondiElimina
  3. wow che bella che è...ha proprio l'aspetto di una ghirlanda morbidosa!^_^
    ciao!
    barbara

    RispondiElimina
  4. Devo dire che hai dei vicini a modo...nessuno che ti porti mai via le decorazioni, che via via appendi :-)
    Però magari, mentre tu non lo sai, anche loro ci passano le loro belle manine, in tutto quel frsccccccc, e, come per magia, diventano più calmi!
    Gran bel colpo d'occhio.
    baciBaccccci
    e°*°

    RispondiElimina
  5. Anche io mi ci vorrei strusciare su una cosa cosi'!

    Mannaggio non decluttero abbastanza!

    RispondiElimina
  6. Ecco fatto!!!!!Come antistress la trovo azzecatissima, passerei spesso e volentieri a "strusciarmici"
    Di certo però non la metterei fuori dalla porta.....
    "si fregano di tutto i vicini.....e pure quelli che passano"......è il bello dei mega condomini!
    Complimenti per il riciclo creativo.
    Un baciotto scrocchioso.
    Cinzia

    RispondiElimina
  7. Non saprei declutterare con il tuo stesso charme: se proprio dovessi decidermi a farlo opterei per il piano B, ovvero fiammifero e latta di benzina! ^^

    RispondiElimina
  8. Muy original.
    Besitos.
    Macoke.

    RispondiElimina
  9. Bellissima idea per riciclare proprio tutto tutto tutto...

    RispondiElimina
  10. Finalmente un po' di tempo per leggerti da quando hai annunciato il post su fb! ma che bella! Sapere poi che riesci pure a conservare i calzini pur di farne diventare qualcos'altro mi fa davvero comprendere di che pasta sia fatta! smack

    RispondiElimina
  11. J'adore il casino nel tuo pensatoio e tutto quanto ne esce!
    Ghirlanda allegrissima, mi mette allegria proprio come accade quando ti leggo!

    RispondiElimina
  12. mi presti l'antistressss?ciao paolè,non ricordo di averti ancora augurato buon anno nuovo.forse l'ho fatto,o l'ho solo pensato.un abbraccio,e che questo sia lontano parente di quello passato e defunto.
    o,cielo,mai lasciare commenti in preda a dolori mestruali e sotto l'effetto di antidolorifici che annebbiano la mente.
    striscio a farmi una tisana calda e mi nascondo sotto il piumone.oggi è così!

    RispondiElimina
  13. Sono daccordo le porte spoglie sono sempre un po' tristi e poi lo 0.000001% di materiale in meno e' sempre meglio di niente! io apparentemente qui ho tutto ordinato (si come no... solo perche' ho lasciato la maggior parte delle cose in Italia)
    Un abbraccio,
    Erika

    RispondiElimina
  14. Una ghirlanda antistress ci vorrebbe per tutti e per tutto l'anno. Dovresti farlo brevettare! :)

    Come stai, Paola?

    Un abbraccio. :)*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Enikò sto bene, grazie. E tu hai finito col dentista? In caso contrario rifacciamo un coffee-break!

      Elimina