giovedì 15 settembre 2011

AUTUNNO E VOLI PINDARICI



Le scuole di 1, 2 e 3 hanno riaperto i battenti e io, finalmente, nonostante l'incombenza del "servizio scuolabus" mi sono riappropriata di orari più umani e regolari.

E io, finalmente, sono tornata ai miei vecchi amori.


Sondaggio:
Se guardo la mia vita e la mia persona, posso dire, senza timore di essere smentita, di essermi sempre comportata correttamente, di essere sempre stata onesta e sincera (magari a volta un pò rude, lo ammetto, ma sincera) e, soprattutto, di aver cercato il confronto con le persone che la pensano in modo differente dal mio perchè non mi vergogno di chiedere scusa, se mi accorgo di aver sbagliato  e perchè le diversità di vedute aiutano a crescere e a migliorarsi.

Orbene, se ad una persona che reputavi tua amica mandi una mail per chiederle spiegazioni per alcuni comportamenti poco chiari, cercando un confronto leale e aperto e non ricevi da lei alcuna risposta, cosa pensi?
  • non ha ricevuto la tua mail
  • ti ignora perchè ti considera alla stregua di una cacchetta di mosca
  • è stata colpita da una malattia neurovegetativa che le impedisce di scriveri
  • è così convinta di avere ragione che neanche se dovessi consumarti le gambe fino alle rotuole a furia di strisciare ai suoi piedi ti degnerebbe il un solo minuto del suo prezioso tempo
  • è solo una gran cafona
  • presumibilmente è solo una coniglia
  • ha deciso di circondarsi solo di yes-woman
Io una risposta me la sono data, ma voi come la pensate?! Comunque la pensiate l'educazione, per me, è una cosa basilare nei rapporti tra le persone e, soprattutto, non può essere univoca.

32 commenti:

  1. Io penso che per educazione si debba rispondere sempre, in ogni caso..poi non so, che non abbia capito?!
    A presto
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Tendo sempre ad essere ottimista e fatico a vedere la malafede negli altri. Di solito. Quindi , così, - istintivamente e non sapendo nulla di più di quanto scrivi - mi verrebbe da scrivere una seconda ed ultima volta per chiedere se - hai visto mai- le fosse sfuggita la missiva.Dopo di che ...quinta e sesta in un bel mix: cafona/coniglia!

    RispondiElimina
  3. P.S.: la trovo, quest'ultima tua meraviglia , su "Artesanum"?

    RispondiElimina
  4. argh, come ti capisco...anche a me è capitato...che senso ha sparire?! Se si è offesa per qualcosa che lo dica (o scriva!!)...perché precludersi la possibilità di un chiarimento?! Questo è quello che io penso in generale (ma ho scoperto che non tutti la pensano come me!!), nello specifico c'è poco che tu possa fare se la tua controparte "Si è fatta di nebbia"...non ti resta che rimanere aperta al dialogo nella remota ipotesi che un giorno decida di cercarti!!! Forza e coraggio e Bentornata ai vecchi amori!!!

    RispondiElimina
  5. l'educazione questa sconosciuta, io avevo un amica che si comportava in questo modo, attendo un chiarimento da novembre 2009 per un suo comportamento a mio avviso "sbagliato" nei miei confronti (dopo aver analizzato bene la questione ero giunta a questa conclusione. A questo punto penso che le email di chiarimento siano considerate spam visto che nessuna riceve risposta (meglio scherzarci sopra).
    In ogni caso complimenti per questa tua nuova creazione sei così brava nel creare armonia di colori e di forme!!! Serena serata!

    RispondiElimina
  6. Complimentissimi per la spilla, molto fashion e perlinosa.
    A 52 anni suonati non cerco più di capire le persone.....vivo il mio giornaliero e come dice quello....chi non mi ama, non mi merita.
    Freagatene!!!!!!
    Un bacione grande e spero 1/3 ok.
    CinziaCrea

    che si firma Anonimo per il solito problema.

    RispondiElimina
  7. Secondo me è una coniglia!ùAnche a me sono capitate cose simili,e i casi si sono risolti sempre in 2 modi,se l'amica era vera amica abbiamo parlato,chiarito,e amiche come prima.se invece non lo era stattene dove sei ma chissenefrega di risentirti!Però il mio è un rifiuto definitivo!
    Facci sapere come si concluderà la storia!

    RispondiElimina
  8. I really like your perception and your ability of creating such beautiful pieces. Good job!

    RispondiElimina
  9. Se è un amica la chiamerei.... Le mail non le trovo appropriate...vanno bene per un cliente,non per qualcuno di "importante"...chiedilo direttamente a lei qual è il problema! ;)

    RispondiElimina
  10. Avevo un amico che di punto in bianco ha smesso di parlarmi. Ho cercato spiegazioni, l'ho chiamato, gli ho scritto piu' volte, l'ho anche fermato per strada chiedendogli cosa fosse successo... Lui mi guarda e mi dice: "Non voglio pui avere nulla a che fare con te dopo quello che hai fatto!"
    Che equivale a non rispondere. Ecco io ancora mi domando cosa ho fatto. Ma dopo tanta analisi ho lasciato perdere. Gente cosi e' meglio perderle che trovarle. Bella creazione!

    RispondiElimina
  11. Toh, mi sembra di rivivere un deja-vu!
    Ho mandato anch’io una mail, complimentandomi con una persona e mettendola in guardia da certi furboni.
    Non era proprio un’amica, ma una blogger con cui ero, o credevo, in cordiali rapporti.
    Lei non solo, come scrivi tu, mi ha ignorato perché forse mi considera alla stregua di una cacchetta di mosca, ma ha fatto di più:
    pubblicamente (dal famigerato Fb) davanti al suo pubblico plaudente di yes woman, ha fatto il mio nome e cognome rigirando la frittata, e raccontando solo ciò che le faceva comodo far credere.
    Io sono una con il sorriso sempre stampato in faccia e con la gioia di vivere incollata addosso, ma guai a cercare di farmi fessa.
    Divento peggio dell’incredibile Hulk: verde di rabbia e faccio blu, di parole, l’impostore in questione.
    Nessun epiteto gratuito, ma frasi ed aggettivi mirati, pesati e provati.
    Difatti le ho scritto che è una cafona (perché non ha risposto), bugiarda (perché pubblicamente ha detto il falso), codarda (perché non ha avuto l’umiltà di confrontarsi e rettificare ciò che aveva scritto) subdola (per come si è comportata con me, facendo i sorrisini davanti, ma col pugnale dietro).
    Me la sono scrollata di dosso, come si fa con la forfora (brrrrrrr, che brutto esempio!).
    Sciò, sciò, alla larga da queste persone!

    “Il massimo della stupidità si raggiunge non tanto ingannando gli altri ma se stessi, sapendolo. Si può ingannare tutti una volta, qualcuno qualche volta, mai tutti per sempre.
    John Fitzgerald Kennedy”

    Questo l’ha riportato, qualche tempo fa, una persona che stimo.
    Forse un po’ rude... ma schietta e senza peli sulla lingua ;-)

    Ed adesso che ho risposto al sondaggio: hovvvintoqualchecosaaaaa???
    Take it easy!

    RispondiElimina
  12. Che è maleducata, perchè chiedere è doveroso, rispondere cortesia!Cosa farei io? Le manderei un'altra mail, un filino più acida della prima, dove comunico che ho capito che il mio tempo è troppo prezioso per essere sprecato in attesa di risposte divenute a questo punto inutili (chi tace acconsente e incassa la colpa senza proferir verbo).E' diffcile che io litighi con qualcuno, perchè alla prima avvisaglia di demenza/ignoranza/maleducazione depenno la persona in questione...
    ciaooo

    RispondiElimina
  13. @Elena:
    Mumble mumble, mi sorge il dubbio che sia la stessa persona. Il comportamento ripetitivo (purtroppo reiterato anche con altre) mi insospettisce. E la domanda sorge allora spontanea. Se uno prima o poi litiga con tutti, la colpa è sempre degli altri?!

    RispondiElimina
  14. Sono daccordo con almeno un paio di commenti, se (e solo se) si tratta di una vera amica vale la pena insistere ma a voce e non via mail, come ha scritto Carol, è più per i rapporti formali che per quelli personali. Infine so, per esperienza, che chi sbaglia raramente se ne rende conto e se lo fa si chiude in un silenzio che anzichè aiutarli li rende ancor più colpevoli, sta a noi fare un passo avanti.

    RispondiElimina
  15. Accanto alla mia postazione di lavoro, c'è questa frase:
    "Solo 2 cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana. E non sono sicuro della prima (A.Einstein)"

    Credo non serva, aggiungere altro.
    In sole due righe, tanta verità.
    :-)

    Ps: ma sai che quel dubbio, ha sfiorato pure me?
    Ciaooo
    e°*°

    RispondiElimina
  16. Sono una che non lascia passare l'acqua sotto i ponti: piuttosto chiedo il confronto con ogni mezzo fino a capire, fino anche tranquillamente ad ammettere laddove io abbia sbagliato e chiedere scusa e ripartire da 0, o da dove ci si era fermati senza rancore. Ma qui Paola, non si tratta di acqua sotto i ponti, bensì di acqua stagnante, con la quale non si può fare nulla, nè bere, nè lavare i panni sporchi, inutile, per usare un vocabolo che a lei sta molto a cuore.

    RispondiElimina
  17. Siete 2 fetentone, te e quella due commenti sopra al mio :))
    Com'è che appena ho letto l'incipit ho capito immediatamente di chi si trattava, per filo e per segno?
    Certe persone vanno compatite, non criticate.
    E lo dico seriamente.

    RispondiElimina
  18. Infatti a me fa pena!
    E devo dire che ancora una volta si riconferma che non c'è fondo alla stupidità umana!
    Assurdo, ancora una volta rimango basita senza parole!
    Bisognerebbe (a proposito di cartoni) fare come Woody con BuzzLightyear, che a tutti i costi cerca di fargli capire che è un giocattolo per bambini e non uno SpaceRanger (venuto a salvare il mondo) ... che il suo non è un raggio fotonico, ma la semplice lucetta di una lampadina..... e che con quello non fulmina nessuno!
    poveri Noi!!!!!!!!!!!
    Chi va a salvarla da se stessa, prima che s'affondi nella sua melma!?
    c'è un volontario?.......... se ci legge sarà diventata verde ramarro (senza fare torto al ramarro!)

    RispondiElimina
  19. io direi la 4 e pure la 5! e mo' che fai pero'? questo e' il dilemma!

    RispondiElimina
  20. Mi sono posta questa domanda purtroppo più di una volta. E credo che qualunque risposta sceglierai, avrai sempre il rimpianto o il rimorso di non aver scelto le altre.
    Soluzione: porgi l'altra guancia. Poi quando le guance finiscono fattene una ragione.
    E pensa che tu hai un bel blog, tiè!

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. posso solo appoggiare verde salvia, aggiungendo qualche altra fetentona. sapete come la penso su questa storia.

    RispondiElimina
  23. spilla meravigliosa, l'amica proprio no!^_^

    RispondiElimina
  24. Non ho idea di chi stiate parlando, per cui mi sorge spontanea la domanda... sono per caso io??? Non credo ma non si sa mai, eh.
    A me cose del genere capitano e sono sempre capitate... sarà anche perchè qualche volta mi illudo di avere a che fare con, non dico amiche, ma persone senzienti. E invece no. Pazienza. Quindi butto dietro alle spalle e ricomincio da zero. Per una decente che ne trovi, altre 15 ti fanno diventare matta. Scusami tanto, mi sono sfogata, sono reduce da una delusione.

    RispondiElimina
  25. Cara Paola, dopo un mese e più di assenza (forzata) dal web riemergo e trovo questo tuo sconfortante post... sconfortante perchè è brutto sapere che ci sia ancora qualcuno che, al di là delle buone maniere (che non dovrebbero mai mancare, non è solo formalità!), non senta mai in un angolo di sè stesso annidarsi un piccolo baco: il dubbio! Solo gli stupidi, non cambiano mai idea e sono sicuri di non aver mai sbagliato e questo lo diceva già Petrarca...

    Dai commenti di altre care amiche non fatico ad immaginare chi sia la persona in questione ed è davvero sconfortante un suo cambiamento così radicale... ma a me il dubbio è venuto già da un po'... forse fin'ora ha sempre mostrato una maschera... il che è ancora più penoso. Oppure molto semplicemente, l'ambizione e la sete di fama (non certo d'oro, ma di lana) hanno creato un mostro, del resto già Nietzsche ci metteva in guardia: "Si paga caro l'acquisto del potere;il potere istupidisce"
    un caro abbraccio :)

    RispondiElimina
  26. bè io devo dire che questa persona è cafona e nn ha le palle di affrontarti e di dirti le cose in faccia! xkè nn si fa cosi! io dico la mia opinione senza guardare i commenti altrui.... http://danielainrosa.wordpress.com/

    RispondiElimina
  27. Perline e bottoni: due oggetti che mi piacciono da sempre! Mi ha incuriosito il nome del tuo blog e ho trovato delle spille, e non solo spille, bellissime! Complimenti davvero per queste tue creazioni Carla

    RispondiElimina
  28. Codarda forever!...è l'unica spiegazione, non conosco il caso ne la persona, ma è un modo di comportarsi piuttosto comune al giorno d'oggi, poi credo che i rapporti che si instaurano tra bloggher sono spesso usa e getta(tanto non ci conosciamo!).....un complimento lo faccio alla spilla perchè è bellissima!:)
    ciao

    RispondiElimina
  29. Oh cavoli!!! Mi ero persa questo post!! Ho appena finito di leggere e commentare quello di Salvietta e sono svuotata... senza più parole, anche perchè ho parlato di delusioni e... non so perchè ma ho sentore che siano le stesse che leggo qui!!
    Ahimè io non ho scritto mail, ho solo letto "frasi sibilline" che mi hanno un po' colpito e mi hanno allontanata in un silenzio che non è mio, ma è solo frutto di gran delusione e un po' di amarezza.
    Un abbraccio grande
    Elisa

    RispondiElimina
  30. Un detto contadino dice che l'educazione ci vuole anche per la strada che porta al porcile! Ti capisco ..., ma non te la prendere.Nella vita ciò che si fa prima o dopo ritorna come un boumerang...devi solo aspettare..
    Il tuo blog è una meraviglia!!!Un saluto "a tutto cuore "Patry

    RispondiElimina
  31. boh...sul fatto che sei una onesta e sincera direi che non potrebbero esserci smentite.sulla tipa in questione...accertatato che abbia ricevuto un tuo messaggio e che l'abbia volutamente ignorato,allora tenta un approccio diverso...cioè,ricominciamo,se le hai scritto solo ciao,tutto bene,e non ha risposto,magari s'è scordata di risponderti,e col senno di poi,aspetta di ribeccarti in momenti più propizi,allora merita di ritentare con un chiarimento.se invece le hai scritto 6 fogli protocollo su quella che può essere stata la causa di un dissapore,e ti ha volutamente ignorata,allora depennare.senza rimpianti.
    io sono sempre per le seconde occasioni,e se un domani qualcuno da cui ho subito un torto,mi venisse a spiegare,a domandare scusa...bo,ho il cuore di panna!ma co'tutta sta gente che c'è non mi faccio più problemi per uno più o uno meno.

    RispondiElimina
  32. Corsi e ricorsi della storia...

    RispondiElimina